Il corso di dottorato in Informatica e Scienze Matematiche e Fisiche è un corso a carattere interdisciplinare nel quale i temi spaziano dagli aspetti teorico-formali a quelli più applicativi, sperimentali e computazionali dell’Informatica, della Matematica e della Fisica. Per maggiori informazioni ti invitiamo a leggere la presentazione del dottorato.

Il corso nasce con il XXIX ciclo dalla fusione di due corsi di dottorato già esistenti presso l’Università di Udine:

  • Informatica: presente a Udine sin dal 1983, anno di attivazione del primo ciclo di dottorato in Italia. Inizialmente consorziato con le Università di Pisa e Genova, il corso in Informatica è divenuto autonomo dal XII ciclo.
  • Matematica e Fisica: attivo a Udine dal 2001 (XVII ciclo).

 

Gli obiettivi formativi del dottorato

 

L’obiettivo formativo del dottorato in Informatica e Scienze Matematiche e Fisiche è quello di aiutare il dottorando a maturare la naturale propensione alla ricerca scientifica. Il dottore di ricerca dovrà essere in grado di:

  • padroneggiare la letteratura del filone di ricerca prossimo alla sua tesi, ma anche di essere a conoscenza (conoscere gli altri) degli altri temi di ricerca della disciplina
  • partecipare a progetti internazionali d’avanguardia
  • colloquiare con ricercatori affini in tematiche di confine
  • maturare alcune esperienze di didattica

Le collaborazioni esterne, il periodo all’estero, i corsi, i seminari e la tesi in inglese e i revisori internazionali conferiscono inoltre al corso una garanzia d’internazionalità.

Il percorso formativo del dottorato comprende tematiche di base delle tre discipline principali, spaziando dagli aspetti teorico-formali a quelli più applicativi, sperimentali e computazionali dell’Informatica, della Matematica e della Fisica, includendo per quest’ultima anche quelli didattici.

Il dottorando sceglierà il supervisore con cui collaborare e il settore nel quale sviluppare il suo percorso di ricerca, avendo la possibilità di affrontare anche temi collaterali e affini.

Infatti, la particolare natura interdisciplinare del dottorato e del suo Collegio consente ai dottorandi di trattare anche tematiche comuni alle tre discipline, quali per esempio:

  • le relazioni tra la logica matematica la rappresentazione della conoscenza e il ragionamento automatico;
  • gli aspetti computazionali, modellistico-matematici e matematico-didattici della fisica;
  • l’analisi, il trattamento e la presentazione all’utente delle grandi quantità di dati anche multimediali prodotti in fisica, reti sociali, bioinformatica e medicina;
  • la teoria e i metodi sia analitici che numerici dei sistemi dinamici come fondamenti delle reti sociali e delle popolazioni, l’epidemiologia ed altro

 

Inoltre, le competenze di ricerca dei membri del Collegio permettono agli studenti di scegliere il tema della propria tesi anche in altre aree multidisciplinari, quali l’Interazione Uomo-Macchina, la realtà virtuale, gli aspetti sociali e l’organizzazione e la gestione delle informazioni e delle conoscenze.